Categoria Pensieri

Il tempo come regalo assoluto

[Appunti di una conversazione con il mio amico Arun, giovane proprietario della guest house dove dormivo a Pokhara, Nepal] Seduti sui gradini del grande giardino che fa da cornice alla guest house, Arun inizia a svelarsi senza troppi misteri. Mi racconta dei suoi anni di università trascorsi a Londra studiando ingegneria informatica, del suo sentimento di attrazione e conflitto verso l’occidente. Sono incantata dal modo frenetico in cui gesticola. Mani

Continua a leggere…

Morirò zitella

Morirò zitella. E questo si sapeva già da tempo. Si tratta di un triste pensiero al quale ho fatto l’abitudine, considerando che alla soglia dei trent’anni (quantiii?) posso contare su un sedicente numero di avventure amorose e qualche storia importante che però non ha mai raggiunto la durata di un anno. Mai. Io ai 365 giorni non ci arrivo. E si tratta di un fatto scientificamente provato. La leggenda narra che

Continua a leggere…

Nostalgia Canaglia. Italia (a volte) manchi

A volte arriva senza neppure lasciarti il tempo di proteggerti. Arriva fredda, gelida; ruvida e dura, come uno schiaffo che vibra sul volto rilassato dal calore dell’alcol. Arriva e ti colpisce dritta al cuore; un colpo ben piazzato che non lascia spazio a seconde interpretazioni. C’è chi la chiama home sickness, nostalgia o semplicemente malattia del viaggiatore. Io la chiamo voglia di casa, voglia della mia terra. Desiderio di lasciarmi avvolgere

Continua a leggere…

Affogare per imparare a respirare.

[Diari di viaggio. Appunti di una notte ad Had Yuan – Thailandia. Settembre 2014] Il cielo è illuminato da una leggera polvere di stelle. Intorno a me la natura si sveste, mostrandomi il suo profilo più morbido in tutta la sua generosità. A quest’ora la baia ha un sapore diverso, un sapore più intimo, più delicato. Non ci sono bagnanti a occupare la spiaggia; nessun telo steso sulla sabbia, nessuna crema abbronzate,

Continua a leggere…

Orgoglio (senza pre-giudizio)

Ieri l’orgoglio è venuto a bussare alla mia porta. Lo ha fatto in maniera subdola: avvicinandosi silenziosamente verso l’uscio, travestendosi di calma apparente, per poi buttare giù con forza e prepotenza qualsiasi tipo di selezione all’ingresso che in questi anni di esperienza sia riuscita a sviluppare. Ay. Era da tempo che non mi accendevo così. Niente di particolarmente eccessivo, eh, ma solo quella sensazione di fuoco che ti pervade il

Continua a leggere…

Io viaggio da sola – Tutti i motivi che mi spingono a viaggiare in solitaria

Io viaggio da sola e non ho paura a farlo. Nelle ultime settimane, in seguito della triste scomparsa delle due giovani argentine brutalmente assassinate in Ecuador, si è parlato tanto dei pericoli che le donne corrono viaggiando da sole. Naturalmente l’argomento mi riguarda molto da vicino non solo in quanto donna, ma in quanto donna indipendente che non ha paura di armarsi di zaino in spalla per andare a scoprire le

Continua a leggere…

  • 1 2