Regali per viaggiatori: come scegliere quello giusto senza troppi sbattimenti

Uuuuh, oggi parliamo di regali per viaggiatori e di come due delle mie parole preferite se messe insieme riescano a dare forma a una frase…

Continua a leggere...

Cosa vedere in Giappone: ecco qualche tappa da inserire nel tuo itinerario

Se siete alla ricerca di cosa vedere in Giappone, permettetemi di darvi qualche consiglio in base alla mia ultima esperienza nella terra del Sol Levante.…

Continua a leggere...

Città europee economiche: 10 destinazioni che dovresti visitare

Noi spiriti viaggiatori si sa, siamo sempre con le valigie in mano pronti a lanciarci verso nuovi orizzonti. Ma cosa fare quando il conto corrente…

Continua a leggere...

Semuc Champey. Guatemala. Benvenuti in Paradiso.

Se dovessi descrivere il livello l’intensità del piacere che ho provato mettendo piede a Semuc Champey penso che darei forma a un vortice che comprende pura bellezza, natura selvaggia, giungla, libertà, acqua, amore, cocco, sudore, cascate e tanti altri dettagli meravigliosi. Se sei alla ricerca di cosa vedere in Guatemala, una capatina a Semuc Champey è praticamente imperdibile. Penso che Semuc Champey sia un po’ come la donna perfetta in grado

Continua a leggere…

Antigua Guatemala: dove mangiare, dove fare shopping e tanti indirizzi utili

Antigua Guatemala. Probabilmente la destinazione turistica maggiormente visitata dell’intero paese. Qui tutto è pensato per soddisfare le esigenze dei turisti stranieri ma anche di guatemaltechi abbienti che vengono dalla vicina capitale. Scordatevi quindi la possibilità di assaporare la vera essenza della cultura maya – tutte le donne indigene che vengono ad Antigua a vendere i propri prodotti di artigianato ti approcciano come se fossi un dollaro ambulante.   Antigua Guatemala è piccolina e

Continua a leggere…

Il tempo come regalo assoluto

[Appunti di una conversazione con il mio amico Arun, giovane proprietario della guest house dove dormivo a Pokhara, Nepal] Seduti sui gradini del grande giardino che fa da cornice alla guest house, Arun inizia a svelarsi senza troppi misteri. Mi racconta dei suoi anni di università trascorsi a Londra studiando ingegneria informatica, del suo sentimento di attrazione e conflitto verso l’occidente. Sono incantata dal modo frenetico in cui gesticola. Mani

Continua a leggere…

Morirò zitella

Morirò zitella. E questo si sapeva già da tempo. Si tratta di un triste pensiero al quale ho fatto l’abitudine, considerando che alla soglia dei trent’anni (quantiii?) posso contare su un sedicente numero di avventure amorose e qualche storia importante che però non ha mai raggiunto la durata di un anno. Mai. Io ai 365 giorni non ci arrivo. E si tratta di un fatto scientificamente provato. La leggenda narra che

Continua a leggere…