Sesso in Vacanza: Che Faccio Gliela Do o Me La Tengo?

Ah, mie care lazy trotters, oggi si parla di uno dei miei argomenti preferiti: il sesso in vacanza.

Vi è mai capitato di tornare tutte contente da un viaggio, andare a prendere un bicchiere di vino con le vostre amiche, perdervi in chiacchiere su dettagli tipo shopping, attrazioni turistiche e compagnia bella… prima di arrivare alla domanda più succosa: sì, ma hai scopato  conosciuto qualcuno di interessante?

Siamo tutte grandi e vaccinate qui, quindi non fate le timide. Essere protagoniste di qualche avventura amorosa e ritrovarsi a fare del sesso in vacanza capita a tutte. Sono ben lontani i tempi in cui ci si innamorava perdutamente dell’animatore di turno e si tornava a casa a settembre a imbrattare le pagine del proprio diario con disegnini a forma di cuore e dediche amorose.

Superata una certa età la realtà dei fatti si schianta con violenza davanti agli occhi e ogni favola diventa un pizzico meno romantica e un tantino più realistica.
Benvenute nella vita vera, quella fatta di avventure da una botta e via, sguardi rubati, appuntamenti su Tinder, malattie veneree da evitare e precauzioni fisiche e sentimentali da prendere.

So bene che si tratta di un discorso piuttosto cinico, ma qualcuno deve pur farlo. So anche che si tratta di un discorso che varia da persona a persona, quindi vi parlerò della mia esperienza personale – entrambi i miei genitori seguono il mio blog e sono convinta che proprio leggendo questo pezzo si stiano riempiendo di orgoglio. Tanti anni di sacrificio per mandarmi a studiare ed ecco che ricambio i loro sforzi nel migliore dei modi. Mamma, Papà, anche io vi voglio bene ❤️.

Pur non essendo sociopatica mi capita molto spesso di viaggiare da sola. Si tratta di una mia scelta personale dettata da una marea di motivi, tra cui anche la libertà di poter fare cosa voglio, come voglio e quando lo voglio.

Mentirei se vi dicessi che non mi è mai capitato di fare sesso in vacanza.
Fortunatamente non sono un uomo, quindi non vivo nell’ansia di risvegliarmi un giorno con qualcuno che bussa alla mia porta presentandomi il frutto di una notte di passione sotto le stelle in formato carne e ossa🍼. So bene cosa passa attraverso il mio utero e faccio attenzione affinché non ci siano perdite che potrebbero cambiarmi la vita.

sesso in vacanza

Cerco sempre (e sottolineo sempre) di fare attenzione da tutti i punti di vista: quello fisico (sul quale mi ritengo molto preparata) e quello sentimentale (sul quale sto lavorando, ma a furia di nutrirmi di pane e lacrime amare sto facendo passi da gigante).

La mia libido quando sono in viaggio è molto variabile e dipende soprattutto dalla durata del mio spostamento (e dal giorno del mese in cui mi trovo).

Se mi muovo per un fine settimana sono nettamente più attratta dal perdermi in giro per la città, regalarmi un po’ di sano shopping o giretti per gallerie d’arte e magari fomentare il mio ego con qualche match su Tinder. Ma poca roba. La sera torno in camera talmente esausta che tutto quello che desidero è fare l’amore con il mio letto. Da sola.

Quando, invece, mi imbatto in viaggi un po’ più lunghi (a questo riguardo leggi anche: 5 mete sicure per donne che viaggiano da sole) ecco che l’ormone viene a bussare alla mia porta e come ignorare la sua chiamata?

Tanto per farvi un esempio, provate ad essere single e ad andare in viaggio da sole a Bali o a Cuba e a rimanere impassibili davanti alla chiamata alle armi di Cupido.

Ci sono alcuni paesi in cui love is in the air in maniera più insistente rispetto ad altri. Il miglior consiglio che posso darvi sul fare o non fare sesso in vacanza, mie lazy trotter così cinicamente romantiche, è questo: fate tutto quello che il vostro cuore e il vostro corpo di suggerisce di fare, ma soprattutto fare moltissima attenzione a chi vi trovate davanti.

Oddio sembro mia madre. Non credevo che sarei mai arrivata a questo punto.
 Tinder può essere un ottimo modo per conoscere nuove persone, ma non fidatevi mai a prima botta. Chiedete sempre di scambiare il contatto Facebook così da avere qualche dettaglio in più su quella persona.

Ho conosciuto ragazze che hanno stravolto completamente la propria vita dopo aver incontrato qualcuno in vacanza (and yes, anche io faccio parte di quel gruppo).

So che i sentimenti quando si è in viaggio possono essere mille volte più amplificati, ma cerchiamo di essere sincere con noi stesse e prima di precipitare in relazioni complicatissime e a distanza, in promesse di matrimonio dopo solo 48 ore o prima di ipotecarci la casa pur di comprare un biglietto di sola andata verso l’Italia al ragazzo di turno conosciuto in qualche paese dell’America Latina, chiediamoci: credo di poter costruire qualcosa con questa persona anche nella vita reale?

Siamo tutte brave a sognare un futuro pieno di cuori quando abbiamo la salsedine nei capelli e i piedi che sprofondano nella sabbia, ma crediamo veramente che questa persona possa essere adatta a noi una volta tornate nella nostra quotidianità? O si tratta solo di un abbaglio post sbronza tra un aperitivo e l’altro a Ibiza?

Io per esempio stavo per mandare a quel paese la mia intera esistenza per fare una fuitina con il mio insegnante di yoga ultra cinquantenne che vive in Sud Africa. In quel momento mi sembrava un’idea brillante e l’unica soluzione per poter mantenere vivo il nostro amore ma, con un pizzico di lucidità in più, ringrazio me stessa ogni giorno per aver deciso di non farlo.

Qualunque sia la risposta alla vostra domanda, fate sempre quello che vi sentite di fare, ma fatelo con occhi e cuore aperti. Divertirsi va bene, ma soffrire (anche se è inevitabile) no💖.

8 Discussions on
“Sesso in Vacanza: Che Faccio Gliela Do o Me La Tengo?”
  • Finalmente qualcuno che parla di sesso/fare l’Amore durante i viaggi e non solo. Bravissima TheLazyTrotter….questa volta ci hai veramente messo la faccia e non solo ;). Grazie mille, domani lo sciero e presto, molto presto, ne scrivero’ uno anche io 😉

  • La sola cosa vagamente amorosa che ricordo in viaggio è stato un flirt e questioni di sguardi con un francese, quella volta che sono scappata in Spagna co un gruppo folk appena conosciuto. Chissà che fine ha fatto il bel Sebastien! Niente sesso, ovviamente, perché quando dormi in camerate è difficile (e quando te la tiri come me… una piccola diva del cazzo, lo è ancora di più).

  • Oh Cri!!! Anche io ho un articolo del genere nel cassetto!
    Condivido tutto quello che hai scritto, e confermo che anche io tendenzialmente mi faccio assalire dall’ormone durante viaggi lunghi piuttosto che brevi.
    E’ stata una piacevolissima lettura <3 Grazie!

  • Praticamente dovrei studiare, ma è da circa due ore che sono qui, su questo sito! Ho letto diversi tuoi articoli. Ti stimo per questo, perché sei davvero una tipa forte. Caspita, se solo ci fossero più donne così, con i controcazzi (e scusa il francese). Fai praticamente la vita che vorrei fare io e te ne freghi di molti inutili formalità. Questo articolo ne è la prova! Wow. Devo solo uscire un po’ le palle. Da questo momento rientri nei modelli da prendere ad esempio (caspita, che responsabilità ti sto dando eheheh :D). Ho scoperto un vero blog di viaggi. Ti seguivo già, ma solo sui social, fino ad oggi. E diciamoci la verità, al giorno d’oggi sono tutti travel blogger dei piselli e l’omologazione è a livelli cosmici. Chapeau.

Lascia Un Commento, Fammi Sapere Cosa Pensi

Your email address will not be published.