Semuc Champey. Guatemala. Benvenuti in Paradiso.

Se dovessi descrivere il livello l’intensità del piacere che ho provato mettendo piede a Semuc Champey penso che darei forma a un vortice che comprende pura bellezza, natura selvaggia, giungla, libertà, acqua, amore, cocco, sudore, cascate e tanti altri dettagli meravigliosi.

guatemala, semuc champey, the lazy trotter, viaggio a semuc champey

Se sei alla ricerca di cosa vedere in Guatemala, una capatina a Semuc Champey è praticamente imperdibile. Penso che Semuc Champey sia un po’ come la donna perfetta in grado di stregare chiunque attraverso il suo fascino: selvaggia e difficile da raggiungere ma, una volta arrivati all’interno del suo regno, ci si perde nei meandri della sua infinita bellezza.

Un parco naturale composto da piscine dall’acqua turchese, cascate e pura giungla. Stormi di uccelli dalla coda gialla che volano liberi nell’aria. Un’esplosione di pietre calcaree. E poi natura, natura e ancora natura. Una natura dominante, che ti abbraccia in tutta la sua generosità. Una pachamama divina che si diverte a mettersi in mostra per farti sentire sempre più piccolo davanti al suo cospetto.

semuc champey, guatemala

Viaggio in Guatemala: Semuc Champey

Come arrivare a Semuc Champey:

Una volta in Guatemala basta rivolgersi a una delle tante agenzie di viaggio per prenotare uno shuttle per arrivare a Semuc Champey. Per quanto sia un’amante dell’avventura, in questo caso non me la sono sentita di prendere la camioneta locale, anche conosciuta come chicken bus. Troppi cambi e troppi sbattimenti.

Sono partita da Panajachel, nel Lago Atitlan, con lo shuttle delle 8 di mattina e il prezzo per il biglietto di andata e ritorno per la Laguna equivale a 450Q. In agenzia mi avevano detto che l’intero viaggio sarebbe durato circa 8 ore. Bugia. Ci abbiamo messo 13 ore all’andata – abbiamo forato – e 12 al ritorno.

Dove dormire a Semuc Champey:

Esistono numerosi ostelli a Semuc Champey. Io ho dormito presso El Retiro e devo ammettere che mi sono trovata molto bene. Atmosfera rilassata, personale gentile e bagni in comune sempre puliti. El Retiro si trova a Lanquin e per raggiungere Semuc Champey bisogna salire su un pick up che ti porta a destinazione dopo circa 45 minuti. Tuttavia esistono vari ostelli a pochi metri da Semuc Champey per chi non vuole trascorrere la notte a Lanquin. Io ne ho approfittato per regalarmi un’intera giornata gironzolando intorno al paese, andando al mercato – dove ovviamente ho preso un huipil di questa regione 🙂 – e scambiando quattro chiacchiere con la gente locale. L’intera area è ricca di piantagioni di cacao dove potersi perdere.

Da non perdere:

Una volta arrivati a Semuc Champey entrate nell’ottica dell’idea di sudare l’anima per arrivare sulla cima del Mirador. Una salita faticosa e bastarda, ma fidatevi: una volta lassù la vista delle piscine dall’alto vi farà dimenticare di tutto il sudore versato. 

viaggio a semuc champey, the lazy trotter, cristina buonerbasemuc champey, the lazy trotter, guatemala, viaggio a semuc champey

1 Discussion on “Semuc Champey. Guatemala. Benvenuti in Paradiso.”

Lascia Un Commento, Fammi Sapere Cosa Pensi

Your email address will not be published.